PARLIAMO DI CUORE....E NON SOLO...MA SEMPRE COL CUORE - Messaggio aziendale
CORLEONE

 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
STEMMA DI CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



QUI NACQUERO BERNARDO DA CORLEONE, SANTO - FRANCESCO PAOLO NASCE', LETTERATO - BERNARDINO VERRO, SIN DACALISTA E SINDACO DI CORLEONE, UCCISO DALLA MAFIA -   MADRE TERESA CORTIMIGLIA, FONDATRICE DELL' ORDINE DELLE SUORE FRANCESCANE DI SANTA CHIARA - PIPPO RIZZO, PITTORE -  FRANCESCO BENTIVEGNA, PATRIOTA FUCILATO DAI BORBONI  - SAM LEOLUCA, ABATE BASILIANO - PLACIDO RIZZOTTO, SINDACALISTA UCCISO DALLA MAFIA


 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE ANNI 60
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
















CORLEONE : " IN ITALIANO  QUEL NOME DI PAESE SICILIANO EVOCA IL SUONO DI UN ROMANTICO  < CUOR DI LEONE >, MENTRE IN SICILIANO, IN REALTA' , CORLEONE , < CURIGGHIUNE >  , E' IL PROSAICO NOCCIOLO DELLA FRUTTA, IL NUCLEO DURO E IMMANGIABILE  DEL PESCO OPPURE ANCHE < CONIGLIONE > , GROSSO CONIGLIO, ALTRO CHE LEONE !
  
                                                                                        VINCENZO VASILE
 
 
 
POMODORO DI CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CASTELLO SOTTANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 IL CASTELLO SOTTANO, COSTRUITO DAGLI ANGIOINI NEL XIII SECOLO COME PRESIDIO MILITARE, POI DIVENTATO CARCERE, POI CONVENTO DEI FRATI RINNOVATI
 
 
 
CHIESA DI CORLEONE
 
 
 
 
 



















 
 
 
Fra Bernardo 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

















--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 
Casina di  caccia di FICUZZA
 
 

 

  









Fine 1798, re Ferdinando IV di Borbone e' costretto a fuggire da Napoli. La sua passione per la caccia lo induce a creare una nuova reggia nel bosco di Ficuzza. Così nasce il Real Casino di Caccia alla Ficuzza, dove il sovrano abito' ininterrottamente dal 1810 al 1812.Ne fu architetto Giuseppe Venanzio Marvuglia, noto per avere progettato la Palazzina Cinese a Palermo. Al centro della facciata sta l'imponente stemma dei Borboni; accanto la statua del dio PAN, protettore dei boschi, e della dea Diana, protettrice della caccia.
Tra le tante curiosità cito il bidet della regina Carolina, ricoperto di "bava di rame dorato, sopraveste di velluto e suo telaio di legno".


FERDINANDO IV DI BORBONE
























La Casina e' stata restaurata, a cura dell' Azienda Foreste, con finanziamento  P.O.R. Sicilia 2000-2006, ed e' costato 1.830.000 euro.
Oggi il sito e' patrimonio del popolo libero, non piu' terra di mafia
( negli anni 40 e 50 sull'altopiano di Busambra  e nel bosco della Ficuzza, Luciano Liggio e i suoi accoliti praticarono l'abigeato e la macellazione clandestina; a Roccabusambra, nella notte del 10 marzo 1948, Liggio fece sparire il corpo di Placido Rizzotto )
Il bosco di Ficuzza fa parte della Riserva naturale " Bosco di Ficuzza,Bosco del Cappelliere, Rocca Busambra e Gorgo del Drago "



FICUZZA
























--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




 
CORLEONE
 
 
 


















 
 
CASTELLO SOTTANO - Prima carcere, poi convento
 








 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 

 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
MUNICIPIO DI CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
OSPEDALE DI CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE - TORRE SARACENA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Municipio di CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE - Rito della crocifissione di Cristo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FRATO RINNOVATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE - ENZO BIAGI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



































 
CORLEONE
 
 
 
 
 


























 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 





 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE - CASTELLO SOTTANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
  


 
ROCCA BUSAMBRA
 
 
 
 
 
 
 
 
 








 






--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 


                                                     - FICUZZA -
 
 
Regia Casina di FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA -le Scuderie
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casina di caccia di Ficuzza
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 













FICUZZA




















FICUZZA












FICUZZA








 
 
 
 
Ficuzza
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 














FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lago dello Scanzano
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA - Antica galleria ferroviaria
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 














 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 















FICUZZA








 
 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 











 
 
FICUZZA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 




FICUZZA








 
 
 

 
 
 

Agriturismo Casale  Agnese a Ficuzza
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 




 

 

 
 
 










--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------





CORLEONE - CASCATA







 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CIACA DI ROCCA BUSAMBRA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CASTELLO SOTTANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PIAZZA DEL MUNICIPIO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CASTELLO SOTTANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 




















VENERDI' SANTO A CORLEONE





















PROCESSIONE A CORLEONE


VENERDI' DANTO A CORLEONE











 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
VENERDI' SANTO A CORLEONE 
 
 
 
VENERDI' SANTO A CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 














 



































 
Processione del Venerdì Santo
 
 
 
 
 
 
CORLEONE 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
AZEGLIO CIAMPI A CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE - MUNICIPIO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
VIA TRIBUNA A CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CROCIFISSO A CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TORRE SARACENA A CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 















































 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CASTELLO SOTTANO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Bernardino Verro
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

















Placido Rizzotto











































Placido Rizzotto muore il 10/3/1948. 
Lo prelevano, caricandolo a forza in una macchina, in via Bentivegna, all'altezza di via San Leonardo, nei pressi della chiesa.  Lo ammazza, dopo averlo massacrato, e poi fatto a pezzi per poterlo buttare nelle strette foibe di Rocca Busambra, Luciano Liggio, su ordine di Michele Navarra. 
All'omicidio assiste un ragazzo di 12 anni, Giuseppe Letizia, rimasto a dormire in un casolare di contrada Malvello per custodire i due muli del padre. Giuseppe assiste , dentro quel casolare, ad una scena terribile : vede Placido massacrato di botte, ucciso a revolverate e poi fatto a pezzi da un sicario di Liggio, uso alla macellazione clandestina, pare tale Peppino Ruffino ( Liggio imponeva a molti macellai di Palermo l'acquisto della sua carne, frutto dei suoi furti di bestiame ). Giuseppe impazzisce dallo spavento, delira, la febbre lo divora. Portato all'ospedale di Corleone, il primario, dott. Navarra, capisce che il ragazzo é un pericoloso testimone e, con la complicitá di tale dott. Dell'Aira, lo uccide.

Placido era il segretario della Camera del Lavoro di Corleone e il presidente dell' associazione reduci di guerra e combattenti dell' ANPI. Placido muore perche' lotta per difendere i contadini di Corleone dai mafiosi e dai proprietari terrieri, che li tengono in miseria e li trattano come schiavi; Placido muore perche' in quel tempo i comunisti devono morire , perche' così vogliono gli americani e i loro servi al potere in Italia (vedi Scelba); Placido muore perche'  dice per due volte no a Navarra, "u padri nostru", che vuole iscriversi all' associazione reduci ; Placido muore perche' per difendere  gli amici del partito venuti a Corleone , insultati e assaliti da Riina e compagnia, appende Liggio ai cancelli della villa comunale; Placido muore perche' e' un UOMO !
Loro erano bestie sanguinarie, lui era un UOMO !
Difronte alle reazioni della sinistra per la sua morte e il massacro dei sindacalisti, il presidente della Regione - Alessi - ebbe a dire: " In tutto il mondo si ammazza e quindi non c'è da strillare se si ammazza anche in Sicilia !!!!!"
Scelba in Parlamento disse, con una capacita' di proferire  assurde menzogne degne dei successivi tempi berlusconiani e delle "larghe intese", che Placido era stato ucciso dai suoi stessi compagni per liti sulla spartizione delle terre !!!!!!!!!!
Nel primo anniversario della morte, il padre di Placido, dal balcone del Municipio, grido' in faccia ai mafiosi in piazza " Ridatemi le ossa di mio figlio, assassini. Voi lo sapete dov'è sepolto mio figlio. Voi che state appoggiati su quel muro, voi che fumate e sputate per terra,  voi che portate la giacca di velluto"
 
PLACIDO RIZZOTTO
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Placido Rizzotto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



Dalla Chiesa a Corleone, capitano dei Carabinieri

















 
 
 
 









 Dalla Chiesa , allora comandante della Stazione dei Carabimieri di Corleone, arresto' subito i responsabili ma fu tutto inutile : Liggio fu assolto per insufficienza di prove (era difeso dall'avvocato Rino Canzoneri, poi diventato deputato regionale della DC !  )

 
DALLACHIESA A CORLEONE
 
 
 
 
 
 


















DINO PATERNOSTRO
















PLACIDO RIZZOTTO








Corleone anni 50

- 5 OTTOBRE 1985 : DATA STORICA PER CORLEONE...PER LA PRIMA VOLTA IN CONSIGLIO COMUNALE SI PARLA DI MAFIA ! L' INIZIATIVA PARTE DAI CONSIGLIERI COMUNISTI. IL SINDACO, MICHELE LA TORRE, PONE L'ACCENTO SULLE PRECARIE CONDIZIONI ECONOMICHE DEI CORLEONESI ONESTI.... IN QUELL'ANNO CORLEONE CONTAVA 11.500 ABITANTI, DI CUI 2500 PENSIONATI E  1033 DISOCCUPATI....NEL SUO INTERVENTO NON SI PARLA DI MAFIA. PEPPINO SIRAGUSA, CAPOGRUPPO DEL PSI E COMPAGNO DI LOTTA DI PLACIDO RIZZOTTO, AFFERMA CHE " CORLEONE E I CORLEONESI NON SI IDENTIFICANO CON LA MAFIA ". COME SEMPRE IL SOLO DINO PATERNOSTRO, A NOME DEL PCI, HA IL COREGGIO DI DIRE CHE OCCORRE COMBATTERE SENZA TREGUA I MAFIOSI SIA SUL VERSANTE DELLA CACCIA AI LATITANTI SIA CON LE INDAGINI BANCARIE . INSOMMA COME A DIRE CHE SE LA CRESCITA ECONOMICA NON SI ASSOCIA ALLA LOTTA AI DELINQUENTI NON SI RISOLVE NULLA, ANZI, IN TEMPI DI SCELLERATA COMMISTIONE POLITICO-MAFIOSA , TUTTO FINIREBBE PER FAVORIRE LE COSCHE !
E CI VOLEVA VERAMENTE CORAGGIO E FEDE NELLE PROPRIE IDEE PER PRONUNCIARE QUESTE PAROLE IN QUEI TEMPI IN CUI RIINA, PROVENZANO E BAGARELLA ERANO TUTTI LIBERI E IN CONSIGLIO COMUNALE SEDEVANO I CIANCIMINIANI !

 

 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Chiesa Madre di CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

















 
OSPEDALE DI CORLEONE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Frate Paolo - frati rinnovati di Corleone
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


CORLEONE

























tindaro accordino



















Corleone











CORLEONE















CORLEONE





































Michele Zangara




























Michele Zangara,  UOMO, comunista, compagno di Placido Rizzotto.  Fu fatto avvelenare da  Navarra.

Un altro Zangara - Giovanni - fu ucciso a Corleone , il 29 gennaio 1919. Era un dirigente del movimento contadino e assessore comunale nella giunta socialista. Dopo la sua morte Nicolo' Alongi, a Prizzi, scrisse sul giornale "Giustizia Proletaria" : < Al povero Vanni Zangara noi addolorati, mai pero' abbattuti, mandiamo il nostro riverente saluto, mentre rimaniamo ad aspettare il nostro turno >


CORLEONE























CORLEONE




















CORLEONE












MUNICIPIO DI CORLEONE












CORLEONE











































CORLEONE



























CORLEONE

















CORLEONE



















ANTICA MASSERIA DI CORLEONE




















CORLEONE





















CORLEONE
















CORLEONE






















CORLEONE





















CORLEONE






















CORLEONE



















CORLEONE
























CORLEONE




















CORLEONE
















CORLEONE



































cascata delle due rocche


















VILLA COMUNALE DI CORLEONE






















CORLEONE



















EX CONVENTO SANTISSIMO SALVATORE




















CORLEONE - CHIESA DI SAN DOMENICO











































CORLEONE
























CORLEONE


















CORLEONE - castello soprano

















CORLEONE

















GOLE DEL DRAGO

























GROTTE DI ROCCA BUSAMBRA























CORLEONE - MONTE CALVARIO


MADONNA ADDOLORATA

























Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint